iPhone 6 e riparazioni non ufficiali, torna l’errore 53

La riparazione degli iPhone 6 attraverso centri assistenza autorizzati o Apple store in alcuni casi non è possibile o estremamente costoso, per questo motivo si ricorre molto spesso a riparazioni effettuate da aziende specializzate o centri assistenza non ufficiali. Il più delle volte le riparazioni sono fatte a regola d’arte con prezzi contenuti ma ATTENZIONE la sostituzione di alcuni componenti potrebbe essere delicata.

E’ il caso del sensore Touch ID  dell’ iPhone 6 che in alcuni casi va sostituito con la rottura del display, questo componente è abbinato in maniera univoca al dispositivo ed una volta sostituito sembra funzionare ma aggiornando lo smartphone si bloccherà impedendo l’utilizzo del cellulare, questa la spiegazione di Apple:

“Proteggiamo i dati relativi alle impronte digitali utilizzando una enclave protetta, abbinata in modo univoco al sensore Touch ID. Se un iPhone viene riparato da un centro autorizzato Apple o in un Apple Store con interventi che coinvolgono il sensore touch ID, l’accoppiamento sarà nuovamente validato. Questo controllo assicura che il dispositivo e le funzioni di iOS relative a touch ID restino sicure. Senza questo abbinamento univoco invece il sensore Touch ID potrebbe essere sostituito da uno contraffatto, garantendo a malintenzionati l’accesso all’enclave protetta in cui sono custoditi i dati. Se quindi iOS rileva che l’associazione non riesce, Touch ID ed Apple Pay sono disattivati in modo che il dispositivo resti sicuro”.

L’unico modo per riattivare il dispositivo è rivolgersi (a pagamento) ad un centro Apple o Apple store per ri-effettuare l’accoppiamento.

Se avete dubbi, prima di procedere ad una riparazione, potete contattare il nostro servizio di assistenza tecnica per valutare l’entità del danno e la fattibilità della riparazione.