ransomware

Nuova variante del virus MegaCortex

Rispetto alla versione del ransomware MegaCortex scoperta a maggio di quest’anno, ora il virus non solo cifra i file, ma modifica anche la password di accesso al dispositivo e minaccia di pubblicare i file della potenziale vittima se non procede con il pagamento del riscatto.

Per il momento non sembra essersi diffuso ancora in Italia, ma appena sapremo qualcosa di più ve lo comunicheremo.
Il team che sta monitorando la diffusione di questo virus è il Computer Emergency Response Team Pubblica Amministrazione (vai all’articolo completo)

Attenzione – Virus Maze si finge Agenzia delle Entrate

C’è in atto una campagna malevola virus ransomware Mase, che si presenta sotto forma di email dell’Agenzia delle Entrate (con tanto di logo) e sfrutta dei domini simili per confondere l’utente: agenziaentrateinformazioni.icu, agenziaentrate.icu e agenziainformazioni.icu.

In realtà la mail contiene un allegato malevolo, che se viene scaricato, sequestra il computer e chiede un riscatto in criptovaluta.
A darne notizia, con una comunicazione ufficiale sul sito, è il Computer Emergency Response Team Pubblica Amministrazione (CERT-PA).

Si consiglia di controllare sempre con certezza da chi proviene la mail prima di aprire qualsiasi allegato e di tenere sempre aggiornato l’antivirus.