Non aprite quella fattura…

Purtroppo non è il titolo di un film dell’orrore ma un consiglio per la sicurezza.

L’ultima frontiera dei ransomware è l’utilizzo della posta elettronica certificata per l’invio di false mail con l’intento di infettare i sistemi informatici.

Le potenziali vittime ricevono nella casella PEC un messaggio con titolo “Emissione fattura SS059226” (o simile), proveniente da un’azienda fantasma.

Una volta aperto l’allegato PDF non ci si trova però di fronte a una reale fattura bensì si è dato il via all’infezione del proprio sistema.

Al malcapitato utente viene poi chiesto il pagamento di un riscatto per aver nuovamente accesso ai propri files.

In qualche caso l’attacco viene riconosciuto e bloccato dall’ antivirus ma la continua modifica del virus rende molto difficile l’individuazione.

Unico modo di difendersi è quello di prestare particolare attenzione alle operazioni fatte in quanto anche un sistema aggiornato con un ottimo antivirus anch’esso aggiornato NON è immune a questo tipo di attacchi.