Nuova vulnerabilità Bluetooth: si salva solo Android

In questi giorni è stato scoperto un problema legato al protocollo Bluetooth che mette potenzialmente a rischio la privacy degli utenti con dispositivi Windows, macOS e iOS.

Il problema è stato individuato dai ricercatori della Boston University, più precisamente nell’ implementazione del BLE(Bluetooth Low Energy), specifica introdotta nel 2010 e integrata in tutti i moduli più recenti, studiata per ridurre al minimo il consumo energetico durante la trasmissione dei dati.

La vulnerabilità fa leva sul metodo impiegato per mettere in comunicazione due dispositivi nelle vicinanze e consente a un malintenzionato con adeguate conoscenze di spiare la vittima aggirando la protezione impiegata dai device e basata sulla generazione random di indirizzi MAC.

Con la tecnica in questione è possibile effettuare il tracking di una persona, raccogliendo dettagli in merito alla sua localizzazione e altre informazioni potenzialmente sensibili mediante un semplice algoritmo sviluppato ad hoc.